3474099482
gaiarinaldi@virgilio.it
Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale Istruttore Senior di Mindfulness Dott.ssa Rinaldi Gaia
Aggiungi ai preferiti
Segnala ad un amico
Stampa
chisiamo_img2
Strada degli schiocchi 40, 41122 modena
gaiarinaldi@virgilio.it
3474099482

A chi mi rivolgo

17-foto5

L'intervento cognitivo-comportamentale ha dimostrata efficacia per diversi problemi psicologici che possono colpire differenti fascie di età, individui o coppie.

Nello specifico mi occupo sia di problematiche emergenti nell'età adolescenziale sia in quella adultà.

Con gli adolescenti affronto argomenti inerenti le difficoltà scolastiche o le scelte di futuri percorsi di studio, le difficoltà con i coetanei (Disturbi d'Ansia), le problematiche riguardanti l'alimentazione (Disturbi dell'Alimentazione).

Con gli Adulti tratto problematiche riguardanti l'ansia (Disturbi d'Ansia, Disturbo Post-Traumatico da Stress, Disturbo di Panico e AgorafobiaDisturbo Ossessivo-Compulsivo, Disturbo d'Ansia Generalizzato), la depressione (Disturbi dell'Umore), problemi legati al dormire (Disturbi del Sonno),  disregolazioni alimentari (Disturbi dell'Alimentazione), abuso e dipendenza da sostanze (Disturbi correlati a Sostanze).

Infine aiuto anche le Coppie affrontando problematiche relative alla conflittualità di coppia, problemi nella sessualità (Disturbi Sessuali) ed infine gestione della separazione.

Una relazione di "aiuto" potrebbe essere definita come una situazione in cui uno dei partecipanti cerca di favorire, in una o in ambedue le parti, una valorizzazione maggiore delle risorse personali del soggetto ed una maggiore possibilità di espressione.

Praticare la psicoterapia, non significa fare qualcosa al soggetto, né convincerlo a fare qualcosa per sé; si tratta invece di liberarlo perché possa crescere e svilupparsi in modo normale, e di rimuovere ostacoli in modo che possa andare avanti.

 Sono gli atteggiamenti e i sentimenti del terapeuta, piuttosto che i suoi orientamenti teorici, ad essere importanti nella relazione terapeutica.

Punto focale è l'individuo, non il problema. Lo scopo non è quello di risolvere un problema particolare, ma di aiutare l'individuo a crescere perché possa affrontare sia il problema attuale, sia quelli successivi in maniera più integrata.

 Negarsi come persona, e trattare l'altra persona come un oggetto, non ha probabilità di portare alcun aiuto.

Carl Rogers, Counseling & Psychotherapy, 1942  

Carl Rogers, "A Becoming Person", 1961

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder